Conservazione Villa Manzoni Roma a cura di Alessandra Meyer
| Introduzione | Legge n.112 del 2002 | Comune di Roma | Ambasciata del Kazakistan | Acqua Traversa |
Cerca in Limen

Lista beni cedibili
Regioni
Mappa 1
Lazio
Roma
Scheda
Proprietà
S.C.I.P.
Superficie mq
.. mq
Data asta
25 feb 2003
Vincolo
Vincolato ai sensi del D. Lgs. 490/99
Prezzo
Euro 230.033.799
 
Articoli correlati
 
Bibliografia
Tutela del patrimonio
Progettazione
Multimedia
Credits
 

 

Scheda

Proprietà : S.C.I.P. - ex Inpdai/ Superficie mq ../ Data asta 25 feb 2003 / Vincolo: Vincolato ai sensi del D. Lgs. 490/99 / Prezzo: Euro 230.033.799,00/ Fonte: Romeo Gestioni S.P.A.

Il complesso è ubicato in Roma, circoscrizione n° 20, via Cassia 405-407 / 471 ai confini del Parco regionale di Veio. La superficie del territorio comunale si estende per 1287 kmq, mentre la circoscrizione ha una superficie di kmq 186,7 ed una popolazione di 146.356 abitanti, a tutto il 2000. L’ubicazione è semi centrale di pregio, caratterizzata soprattutto dalla presenza di fabbricati residenziali. Le destinazioni d’uso prevalenti nella zona sono residenziale, verde pubblico e privato. Si tratta di un complesso immobiliare circondato da un ampio parco e composto da tre fabbricati: il fabbricato principale è Villa Manzoni, denominato fabbricato “A”, ed ha accesso da via Cassia 471; dallo stesso civico si raggiunge il fabbricato “C”, l’ex casa del giardiniere; le ex stalle, infine, oggi fabbricato urbano, costituiscono il fabbricato “B”, con ingresso ai civici 405 e 407 della via Cassia. Il complesso costruito nel 1928 e ristrutturato nel 1960 risulta essere di interesse storico-culturale e ambientale.

Storia

Villa Manzoni Roma fu costruita negli anni venti dall'architetto Brasini per i Conti Manzoni sui ruderi di un'antica villa romana vicino alla tomba di Nerone. L'intera area lungo la via Cassia costituisce un intero sito archeologico di inestimabile valore storico architettonico. Era di proprietà dell'Inpdai, ma che fu commissionata nel '25 ad Armando Brasini, l'architetto maledetto, dai Conti Manzoni, eredi dell'autore dei Promessi Sposi. Edificio di tremila metri quadri e parco attiguo di 90 mila metri quadri sulla via Cassia, al civico 471, altezza Tomba di Nerone, che per anni ogni diverso sindaco romano e ministro dei Beni culturali si era impegnato ad acquisire come parco pubblico. Il complesso immobiliare è composto da tre diversi fabbricati, la villa principale, l'ex villino del giardiniere, e le ex stalle.

A. Archeologica Cassia
Villa Manzoni 1928-30

Fig. 1 - Villa Manzoni Roma Fronte principale. Fu costruita negli anni venti dall'architetto Brasini per i Conti Manzoni sui ruderi di un'antica villa romana. L'intera area lungo la via Cassia costituisce un intero sito archeologico di inestimabile valore storico architettonico. Prezzo Euro 230.033.799

Fig. 2 - Villa Manzoni Roma, fronte tergale. L'edificio era di proprietà dell'Inpdai, ma fu commissionato nel '25 ad Armando Brasini, l'architetto maledetto, dai Conti Manzoni, eredi dell'autore dei Promessi Sposi. L’ubicazione è semi centrale di pregio, caratterizzata soprattutto dalla presenza di fabbricati residenziali.

Fig. 3 - Villa Manzoni Roma. Veduta d'insieme fronte principale. L'edificio fu costruito negli anni venti dall'architetto Brasini per i Conti Manzoni sui ruderi di un'antica villa romana vicino alla tomba di Nerone.

Fig. 4 - Villa Manzoni Roma, fronte laterale rispetto all'ingresso sulla strada consolare. L'intera area lungo la via Cassia costituisce un intero sito archeologico di inestimabile valore storico architettonico. Sul terreno della Villa sono riferiti ruderi anche imponenti della Villa di Lucio Vero, fratello di Marco Aurelio.

Fig. 5 - Villa Manzoni Roma, fronte principale. Edificio di tremila metri quadri e parco attiguo di 90 mila metri quadri sulla via Cassia, al civico 471, altezza Tomba di Nerone. Il complesso immobiliare è composto da tre diversi fabbricati, la villa principale, l'ex villino del giardiniere e le ex stalle.

L'Ambasciata del Kazakistan è il nuovo proprietario di Villa Manzoni

"Villa Manzoni avrà un nuovo proprietario. Si tratta dell'ambasciata del Kazakistan a Roma. Dopo tanti anni di abbandono e di degrado (si dice anche che nell'antica casa si tenessero un tempo messe nere e riti satanici), tornerà la vita nella splendida residenza sulla via Cassia (nel ventesimo municipio), voluta dai nipoti dell'autore dei "Promessi sposi" e costruita per loro, nel 1925, dall'architetto Armando Brasini, che a Roma ha realizzato anche il ponte Flaminio, il palazzo dell'Inail e l'ingresso monumentale del giardino zoologico. In tutto sono più di nove ettari di parco e tre fabbricati (una residenza principale, l'ex casa del giardiniere e le ex stalle), vicino a via Cortina d'Ampezzo e proprio di fronte alla tomba di Nerone, che magari i residenti avrebbero voluto diventassero verde pubblico. Solo a febbraio dell'anno scorso la villa era stata acquistata dal gruppo statunitense Carlyle per una somma pari a tre milioni e 300 mila euro. Oggi, invece, finisce nelle mani dell'ambasciata del Kazakistan che l'ha pagata quasi il doppio.

Recupero

''Un impegno davvero straordinario quello che, se tutto andrà nel verso giusto, caratterizzerà il 2004, un anno che potremmo davvero ricordare per il recupero al patrimonio storico ambientale della città di quattro luoghi magici: Villa Rivaldi - Villa York - Villa Blanc - Villa Manzoni: senza considerare l'Istituto Angelo Mai nel rione Monti e la scuola Alonzi alla Garbatella luoghi altrettanto cari ai cittadini. Il recupero delle ville e dei parchi costituisce uno degli obbiettivi fondamentali dell'Assessorato al Patrimonio proprio attuando politiche patrimoniali "attive", tese a favorire piani di alienazione e di acquisizione del patrimonio con un "ricambio virtuoso" e, ove possibile, attraverso valorizzazioni urbanistiche che consentano il recupero delle risorse necessarie. Tutti questi interventi di recupero in favore dei cittadini dei vari luoghi storico-culturale-ambientale sono operazioni che il Sindaco Veltroni, non a caso, mette sempre ai primi posti in ogni occasione pubblica in cui parla delle proprie iniziative. Cominciamo a parlare di risorse: quelle da impegnare per l'acquisizione in un caso sono già definite (Villa Manzoni), per le altre stanno per partire o sono in corso le stime."

 

© 1999-2003 Limen A.P.S. - via F. Marucelli 9 Firenze (FI) - Tutti i diritti riservati
Contattaci - Disclaimer - Pubblicità