Limen Italia - il portale del Terzo settore - a cura di Lorenzo Pagnini
ENG - ITA...........
Cerca in Limen

Archivi
Stages
Proponi stage
Parlano di noi
Sostieni
Vendita bb.cc.
Selbourne Urb.
Archivio
Crowd funding
Civic C.F.
Progetti 2018
Archivio
Ultime recensioni
PALAZZO NARDINI
Caserta 2014
Fed. demaniale
Ed. Ambientale
PPercorsi Integrati
PParco Naz. Cilento
Percorsi 09
Multimedia
Video D. Bramante
Dvd S.Miniato
Michelangelo Boni
Percorsi 09
Quaderni Limen
Landscape (PI)
Taccuino romano
Percorsi 09
info@limen.org

'Taccuino'

Spazi fruibili 3.0, no ticket area

Roma, (RM) Anche il Pantheon si candida ad essere accompagnato da file per l'ingresso. Roma, Firenze e Venezia, sono le città che hanno accolto e consolidato la politica degli spazi a pagamento, nuovi ticket che solo 10 anni fa non esistevano nella gestione del museo diffuso. Ma esiste un Museo diffuso in Italia? E'cambiata l'organizzazione del percorso di visita e in generale, la fruibiità del bene culturale. Le code per entrare nelle chiese e spazi monumentali (prima non gestiti con la tassa d'ingresso) adesso sono la prassi, aggiornata dialettica formale del turismo. Sono le nuove adiacenze del bene cuturale, o più in generale del 'Monumento' all'italiana. Per fortuna esistono molte eccezioni.

Rampe di Giuseppe Poggi, tornano i giochi d'acqua

Firenze, (FI) Porta S. Niccolò, piazza Poggi, sul Lungarno Benvenuto Cellini, grazie alla Fondazione cassa di risparmio di Firenze è stato realizzato il Restauro e il recupero complessivo delle rampe insieme al repertorio poggiano (natura-artificio) di grotte e giochi d'acqua di fine Ottocento. Un vocabolario ricco di riferimenti al progetto di Firenze capitale del 1865 e alle forme che videro cambiare profondamente il centro e la viabilità fiorentina di quegli anni. Trasformazioni imperiose di fine secolo XIX che alterarono anche il profilo dell'Arno con la nascita dei Lungarni e molte soluzioni parigine in scala per la città dei Fior

L'Aquila 10 anni dopo, il palazzo in pietra che resiste al sisma 6.0

Norcia, (PG) In occasione delle ricorrenza del terremoto dell'Aquila del 2009, un caso di studio a Norcia sul palazzo di proprietà della famiglia Bianconi che gestisce alberghi a Norcia dal 1850. Palazzo Seneca è un importante architettura del centro storico, costruito su preesistenze sul finire del Quattrocento. La struttura è il risultato di numerosi modifiche e adattamenti richiesti anche dai forti terremoti che hanno visitato la valnerina. Presenta delle sezioni murarie di 70-80 cm al piano terreno ed è costruito in muratura mista, prevalentemente pietra locale.

Cortili 'Romani' della marca pontificia

Cagli, (PU)  Cortili privati, di scuola romana a pilastri quadrangolari nella marca pontificia. I palazzi cagliesi poco conosciuti e per gran parte da recuperare nel loro quadro identitario. "Rinascimento delle Marche. Territori, più che regione-stato, conviventi e belligeranti fra loro e il nemico esterno; rappresentativi, in piccola scala, di quella sorta di coacervo politico, religioso e culturale che fu l'Italia di quel secolo XV che giustamente è stato definito il "secolo d'oro", verso la massima espressione del Classicismo dei primi venti anni del Cinquecento. Su tutti la presenza diretta e neanche troppo fugace di Leon Battista Alberti.

Lo sbancamento di una collina non giova alla statica degli edifici

Bergamo, (RM) Un evidente errore urbanistico ha reso edificabile un sito incompatibile con le escavazioni. Il caso è su tutti i giornali di Bergamo e sta assillando la giunta di Giorgio Gori da anni. L'area in oggetto è caratterizata da un litotopo arenaceo conosciuto agli addetti ai lavori come 'flisch' e non può essere destinato ad area edificabile per un parcheggio interrato sopratutto se a monte si trova una forte antropizzazione come il complesso della Rocca e il Museo del risorgimento. Le problematiche di natura geologica erano ampiamente annunciate sopratutto agli specialisti del settore,

Zibaldone

D a t a

Sito del mese

Milano Leonardo 500, sezione del Castello sforzesco dedicato alla celebrazioni del 2019. In occasione di Milano Leonardo 500 sono in programma in Castello Sforzesco tre eventi dedicati a Leonardo per celebrare i cinquecento anni dalla sua morte. | Archivio |

Parlano di noi
 
Proversi opinioni a confronto - Testata digitale. Direttore responsabile della testata è Pierpaolo De Mejo. PRO\VERSI è un progetto di Etipublica, Associazione di Promozione Sociale senza scopo di lucro.
IN ARCHIVE is a non-profit library of millions of free books, movies, software, music, websitess.
The Wayback Machine is a digital archive It was launched in 2001 by the internet archive a non profit organization based in San francisco California.
Service that provides information and collaboration, for all NYU students - 21.09
The Bavarian State Library, (BSB) as one of the largest research libraries in Europe administers in cooperation with the Leibniz Supercomputing Centre a digital long-term archive.
Universität Potsdam - In einer einzigartigen Wissenschaftslandschaft liegt die 1991 gegründete akademischen Einrichtungen.
Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le province di Venezia e laguna - Magazine online.
CulturaItalia
CulturaItalia è una rete collaborativa di istituzioni pubbliche e private. Coinvolge vari attori della produzione culturale italiana.
La Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio per le province di Firenze, Pistoia e Prato - Link.
Lotto Cultura, il Lotto per il patrimonio culturale italiano: il mondo del restauro e dei beni culturali in rete - Link
Artmedia Editori - Nuova casa editrice con sede a Firenze, per video-documentari in DVD. Rassegna stampa DVD Uffizi.
La Casa editrice fondata nel 1970 a Firenze - La redazione segnala - Newsletter
Il Centro Altiero Spinelli, presso l’ Università degli Studi Roma Tre - links bb.cc.
Rivista di Estimo rivolta ai professionisti, ai tecnici della Pubblica Amministrazione, al mondo accademico e scientifico di settore.

|Torna all'inizio | Archivio |

"CLLD" Comunitiy Led Local Development. Architettura delle città", uno spazio dedicato all'analisi della visibilità del patrimonio storico: un archivio aperto sulle condizioni dei beni culturali culturali realizzato con lo strumento del Circoli di Studio, laboratori di ricerca fatti da architetti, studiosi, cittadini e amministratori. Documentare i 'beni culturali' con la cura di leggerne lo stato di conservazione e visibilità attraverso il web. Il percorso nasce come istanza di cittadinanza attiva all'interno del Terzo Settore.

Portinari Salviati made in Taiwan. Sempre e comunque ai privati stranieri la salvezza e il futuro degli edifici storici fiorentini. Nel palazzo che fu in origine di Beatrice Portinari, musa di Dante Alighieri, sono previsti nuovi 40 appartamenti di lusso in consegna per il 2017. La dimora dei Portinari-Salviati (o anche palazzo Cepparello) si trova nella centralissima via del Corso al n. 6. Ex sede di prestigio di Banca Toscana; una società taiwanese dovrebbe investire 35 milioni di euro per l'acquisto per farne appartamenti e negozi di lusso. Il vasto e articolato edifico storico ha attraverato varie proprietà: nel 1865, con Firenze capitale, fu anche sede del Ministero di Grazia e Giustizia, poi la gestione di Banca Toscana fino al 2007.

Erkelarungen sul museo dei palazzi fiorentini. La grande officina dei cortili fiorentini: in un altro paese d'Europa farebbe parte di un grande progetto di 'museo diffuso', mentre la città dei fiori non ha ancora avviato un programma di musealizzazione. Si tratta di spazi monumentali di grande valore storico culturale. Per il capoluogo toscano il tema presenta delle caratteristiche di unicità ed eccellenza, cosi come le città toscane erano uniche nello scenario europeo alto medievale. La repubblica di Firenze avviò un programma coordinato di di 'bellezza urbana', con il grande certame dei cantieri privati delle borghesia mercantile. Da quei capitali originarono i più ricercati palazzi privati dell'Europa occidentale. La scuola fiorentina realizzò le forme e soluzioni più aggiornate dell'architettura di allora. In questo terreno scaturirono la genialità delle opere giovanili brunelleschiane.

15 anni di privatizzazioni dei bb.cc. italiani. Dopo la presentazione Maggio 2011 Stanford (USA) Roland Benedikter della Stanford University intervista Salvatore Settis, Scuola Normale Superiore di Pisa: "la dimensione reale del processo di privatizzazione del patrimonio culturale non è visibile per il pubblico e la comunità internazionale". dopo quindici anni di privatizzazione del patrimonio culturale e architettonico italiano tra il 1996 e il 2010, stiamo ancora lottando per proseguire la nostra strada verso una valutazione dei risultati, carenze, sfondi e prospettive. Un working paper pubblicato sul sito della Standford University con un intervista esclusiva a Salvatore Settis direttore della Scuola Normale di Pisa. Un bilancio che parte dagli anni '90 con il centro-sinistra e compendia le scelte del governi italiani negli ultimi 15 anni con lo smantellamento dei beni demaniali fino a ipotizzare lo scenario del futuro e del nuovo millennio.

Il Comune di Firenze mette sul mercato edifici di valore storico (Maggio 2012). Una lista consistente di dismissioni annunciate da tempo quella del Comune di Firenze ad opera delle Giunta Renzi. Nonostante le perplessità degli osservatori, degli studiosi, e le dichiarate contraddizioni culturali di questa importante operazione immobiliare, finalizzata esclusivamente a ricavare liquidità per le casse del Comune (120 milioni di euro ca.), la giunta Renzi ha ufficializzato la lista delle dismissioni comprendendo tutti gli edifici di pregio storico architettonico, nessuno escluso. Perchè non è ancora possibile da parte degli enti pubblici distinguere nelle dismissioni gli edifici vincolati da quelli di valore immobiliare ?

l i m e n i t a l i a - 2 0 1 6 - l i m e n - l i m e n i t a l i a - 2 0 1 6 - l i m e n - D I E S M N - p u
r e p e r t o r i o - n o t e b o o k s' - d a t a s h e e t s '
         
   
         
r e p e r t o r i o - n o t e b o o k s' - d a t a s h e e t s '
         

 

 

c o n s e r v a t i o n - p a r t n e r s
© 1999-2003 Limen E.T.S - Via F. Marucelli 9 - Firenze (FI) - Tutti i diritti riservati
Contattaci - Disclaimer - Pubblicitą
Assessorato alla partecipazione democratica consumo critico e nuovi stili di vita del Comune di Firenze